LUOGO: Daghestan, Russia
SUPERFICIE COPERTA: 13.000 mq
SUPERFICIE ESTERNA: 10.000 mq

CLIENTE: Matlas

5 STARS HOTEL - MATLAS RESORT

Il progetto architettonico e d’interni di questo hotel 5 stelle, denominato Matlas Resort e dotato di 60 suite, si inserisce in un più ampio programma di sviluppo finalizzato al rilancio turistico in un’estesa area di rilevante interesse ambientale, denominata “Matlas”, situata nella regione del Daghestan a sud est della Russia sul mar Caspio.
Inserito in un programma edilizio molto vasto, su un’area di 60 ettari, l’Hotel è adagiato su un profilo montuoso affacciato su una valle molto suggestiva e si sviluppa tenendo in considerazione l’orografia del terreno. La struttura tiene quindi in conto dei dislivelli e salti di quota particolarmente accentuati, sviluppandosi con un profilo sinuoso in sintonia con l’impianto generale dell’intero masterplan, con un belvedere sul panorama.
L’edificio ha uno sviluppo lineare est-ovest basato su una geometria ellittica, preservando la massima apertura verso il panorama, con fronti trasparenti scanditi dall’uso della pietra ed una copertura sinuosa che caratterizza ed avvolge l’intero edificio, conferendo grande riconoscibilità e carattere alla struttura, esaltando l’esclusività dell’opera in questione.

L’edificio si sviluppa su 7 piani, con l’ingresso principale centrato e due ali funzionali, di cui una legata alla funzione alberghiera, l’altra con funzioni pubbliche (detox, spa, sala conferenza, ristorante), collegate da un ponte-ristorante estremamente suggestivo, con aree di carico e scarico posizionate nelle due testate dell’edificio.

La struttura in cemento armato è concepita con assi strutturali di tipo radiale, in modo da scandire la geometria ellittica dell’opera.

PROGETTO DI Fabio Mazzeo

DESIGN TEAM

DESIGN TEAM LEADER: Alessio Barilari, Olsi Dani, Maila Evangelista, Simone Iaboni
DESIGN TEAM: Gianluca Bilotta, Maria Elena Crescini, Flavia Fefè, Marta Floriano Millan, Fabio Pistilli, Valeria Paganini, Tiziano Serantoni, Cecilia Brunori, Valentina Martino
DECORATION TEAM: Francesco Pogliaghi